Puntare sulla pubblicità stampata

Maggio 1, 2020 By admin

Perché puntare sulla pubblicità stampata?

La pubblicità stampata funziona!

La pubblicità stampata,* nonostante la modernità del nostro tempo, continua ad essere un modo pratico, affidabile ed efficace per promuovere ciò che abbiamo da offrire. Sì, le immagini e i messaggi di locandine, manifesti, volantini, lettere postali, flyer, etc., continuano a catturare gli occhi degli osservatori.
* Si intendono i vari tipi: locandine, manifesti e affissioni, striscioni , volantini, lettere postali, flyer, brochure, business card, anche car wrapping etc. —–> vai subito a graficastampadistribuzione

Le grandi aziende non hanno mai smesso di credere nella pubblicità stampata. Negozi e attività locali ovviamente vi ricorrono di frequente per la praticità e per i costi accessibili. La psicologia umana di fondo non è cambiata granché dai tempi di Gutenberg e delle prime macchine da stampa. Ecco perché un messaggio chiaro e diretto al suo target, dalla grafica accattivante, continua a funzionare bene come leva pubblicitaria.

Pubblicità in stampa ma non da sola

Certo la società moderna richiede che a livello di immagine, la pubblicità stampata di un azienda,  sia  affiancata ai nuovi media. Per info vedi Qui
Con un uso curato e professionale di alleati quali Web, Social, NewsLetter etc., la ricetta si rivela completa e vincente. Nel caso della stampa un ulteriore attenzione va rivolta alla diffusione degli stessi stampati pubblicitari. Ma cominciamo con la creazione di grafica pubblicitaria.

La grafica per la pubblicità stampata

Nel campo della pubblicità ciò che conta è l’immagine che si riesce a trasmettere di sé e dei propri lavori. Le grandi aziende mondiali come Apple, Microsoft, Intel, Nike, Amazon, Starbucks, Levis, Coca cola e Disney  lo hanno capito da tempo e hanno anche portato all’estremo tale concetto. Dall’esterno possono sembrare dei colossi che impiegano tante persone, ma in realtà non è così. Persino il numero degli stessi azionisti è più alto rispetto a quello degli impiegati. Ti chiederai come è possibile e cosa centri con la pubblicità….

Com’è possibile?

Content missing

Nonostante sia evidente che le aziende locali non hanno gli stessi mezzi delle grandi aziende l’idea che deve ispirare il processo creativo della grafica pubblicitaria è il medesimo.

La grafica deve essere studiata per trasmettere le emozioni e le sensazioni che il cliente deve associare all’acquisto e al possesso di ciò che offriamo. Deve creare coinvolgimento emotivo nell’osservatore. Potrebbe trattarsi di far sorridere, riflettere, forse anche “scandalizzare” un po’. E poi deve farsi ricordare. Ovviamente dev’essere chiara, diretta, dalla grafica piacevole a  vedersi. In effetti una sola immagine pubblicitaria può sortire tutto questo!

Facciamo comunque qualche precisazione… Rispetto a questi grandi marchi le aziende locali non possono fare piani decennali di marketing, brand advertising e pubblicità in genere. Spesso la pubblicità locale è legata a singoli eventi o promozioni, singoli prodotti e servizi. Marketing e processo grafico creativo ne dovranno tenere conto per massimizzare il risultato alla specifica esigenza pubblicitaria del nostro cliente.

D’altra parte ognuna di queste campagne di pubblicità sarà branded, quindi porterà il vostro logo. Dunque in ognuna di queste pubblicità dovremmo lavorare sul Brand Awareness, cioè la notorietà del nostro marchio contribuendo ad attribuirle un valore emotivo per i nostri clienti.

Questo è quanto fa We Love Pescara in ogni singolo progetto creativo di grafica per i nostri clienti, sia per chi ha bisogni immediati che per chi ha una visione a lungo termine. Info listino grafica

La stampa di pubblicità

Che si tratti di volantini, locandine, manifesti, striscioni,  lettere postali, flyer, brochure, etc. la stampa è una delle voci che pesano sul costo e sulla qualità della pubblicità prodotta. We Love Pescara si serve dei migliori stampatori della nostra zona. Per alcuni servizi particolari potremmo usare validi servizi di stampa nazionali e on line. In ogni We Love Pescara garantisce la qualità dei prodotti richiesti.

 We Love Pescara ti offre dei pacchetti all inclusive di grafica, stampa e persino distribuzione o esposizione. Ma si può anche scegliere di stampare per conto proprio. Puoi richiedere solo il servizio che ti serve perché teniamo ad offrirti il meglio e conquistare la stima di tutti i nostri clienti.di

In effetti con We Love Pescara intendiamo stabilire un rapporto duraturo con le più dinamiche aziende locali!

la distribuzione di stampe pubblicitarie

Che siano lettere, volantini, locandine, flyer etc. , non conta perché bisogna sempre scongiurare lo spreco di tali mezzi, come quando ci si affida a personale non professionale nella distribuzione. We Love Pescara garantisce il proprio lavoro in più di un modo. Ad esempio per le affissioni di locandine all’interno dei negozi stiamo costruendo insieme a voi una rete di attività che hanno a cuore i negozi e le attività locali pescaresi e limitrofe. Tutti insieme offriamo e riceviamo sostegno tramite questa rete votata alla promozione del territorio locale.

Report sulla distribuzione di pubblicità stampata

A questa visione fondamentale ovviamente affianchiamo altre certezze per il cliente. Per questo forniamo Report dei nostri lavori di distribuzione volantini, locandine, affissione manifesti, vele pubblicitarie, lettere pubblicitarie intestate e non. Riceverai un report pdf con immagine del tracciato Gpx* dei lavori svolti e alcune foto allegate. Così puoi stare sicuro per la distribuzione della tua pubblicità e controllare la qualità del servizio.
* Si tratta di un formato di files indicato per visualizzare o seguire percorsi


Una pubblicità stampata efficace

Tirando le somme possiamo dire che la pubblicità stampata ha sempre il suo impatto positivo se si rispettano alcuni criteri semplici che sono: 1un messaggio chiaro e diretto, in primo piano, scritto tenendo in mente il target oggetto della nostra campagna pubblicitaria (a volte è utile includere un esortazione paragonabile a una call-to-action  web per stimolare una specifica reazione positiva del potenziale cliente)

2una grafica ben fatta, accattivante ma semplice e d’impatto, facile da ricordare e sociologicamente coerente con il messaggio principale

3la regola del “fare un po’ più” applicata ai numeri della nostra campagna pubblicitaria cioè fare una diffusione “un po’ più” grande per numeri di stampati pubblicitari. Più capillare per esposizioni, su una zona “un po’ più” grande di quella individuata. Per un periodo “un po’ più” lungo o anticipato rispetto a quanto preventivato. Il motivo è semplice, il mercato è come un diesel, e capita che quando è pronto a partire noi invece stiamo per lasciare. Sì talvolta ci si arrende troppo presto! Magari appena prima di vedere i frutti del nostro lavoro pubblicitario

4prima della pubblicità c’è il marketing. Dunque se la nostra pubblicità serve a far conoscere un particolare prodotto offerto questo deve avere per valore o per convenienza, un profilo interessante per il target dei nostri potenziali clienti. In pratica non possiamo immaginare che una pubblicità da sola possa far vendere una vecchia fiat 500 al prezzo di una Ferrari. Né se per pubblico abbiamo un gruppo di poveracci in 500 e nemmeno ad un gruppo di ricconi Ferraristi benestanti .

5dopo la pubblicità è necessaria un accoglienza coerente. Prodotti e servizi devono esser in linea con le aspettative prospettate. Se le performance  effettive sono lontane dalla realtà, si può innescare un feedback di contro pubblicità mossa dal passaparola o dalle recensioni. Questo in breve può inibire l’effetto iniziale della pubblicità.

Se vengono seguite queste linee guida di base è logico aspettarsi un ritorno pubblicitario per noi gratificante.